Categoria: Nazionale

Autore: Nicola Ciatti

Pubblicato il: 14/07/2015

Letto: 515 volte

SERIE A2. Che botta! L'Acireale Calcio a 5 rinuncia all'iscrizione in Serie A2

SERIE A2. Che botta! L'Acireale Calcio a 5 rinuncia all'iscrizione in Serie A2

L’A.S.D. Acireale Calcio a 5 comunica ufficialmente di aver rinunciato a completare la procedura di iscrizione al Campionato Nazionale di Serie A2, categoria conquistata 4 stagioni fa sul campo e, con merito, mantenuta fino alla precedente Stagione Sportiva grazie ad uno splendido gruppo di giovani la maggioranza dei quali cresciuti in casa, così come i due tecnici, ottenendo prestigiosi risultati a seguito di tanti sacrifici, non solo di carattere economico, e di una seria ed attenta programmazione a medio – lungo periodo che ha permesso di raccogliere i frutti persino nel breve termine.

Molto prezioso è stato l’operato di dirigenti e di uno staff che, con passione e totale dedizione al nostro progetto, ha permesso alla nostra Associazione Sportiva ed alla nostra città di ottenere DAL NULLA gli onori della cronaca ed una meritata ribalta a livello nazionale non tanto per i prestigiosi risultati ottenuti, ma per aver azzeccato la formula vincente per conseguirli, ovvero l’aver puntato su un percorso di crescita dei giocatori all’interno del proprio vivaio formando, tra le innumerevoli difficoltà a livello cittadino, quale la carenza di impianti sportivi e di un diretto interesse delle Amministrazioni Comunali ai progetti sportivi in città, non uno, ma due gruppi vincenti e di grande prospettiva (quello che ha conquistato e mantenuto la Serie A2 per 4 anni e quello dei due meravigliosi Scudetti, Giovanissimi ed Allievi, nelle Stagioni Sportive 2013/14 e 2014/2015).

Si comunica, inoltre, a tutti i propri tesserati che potranno continuare ad indossare la nostra maglia fin quando lo volessero, purchè promettano di onorarla fino all'ultimo, come è stato sempre fatto, in nome del gruppo, dei colori, di ACIREALE.

Si fa presente a tutti coloro lo avessero frainteso, che Acireale non è un “Hard discount” di giocatori già belli pronti e cresciuti con anni di sacrifici cui si può attingere, a parametro zero, senza riconoscenza alcuna del lavoro svolto al presidente dell’Associazione Sportiva ed ai dirigenti: ciò non vuol dire che pretendiamo soldi in cambio dei cartellini dei giocatori, non è MAI stato nè MAI sarà nel nostro stile, neanche in tempo di crisi.

Chiediamo solo la giusta e doverosa riconoscenza a tutti coloro vogliano avvalersi delle prestazioni dei nostri ragazzi, specialmente a qualche presidente di Società del vicinato che, di concerto con i tecnici (con grande delusione parliamo dei due nostri ex allenatori, ovvero Salvatore Samperi e Sebastiano Giuffrida, che tanto hanno dato alla causa granata) che avrebbero potuto tranquillamente chiedere, fra l’altro sfondando una porta spalancata, di poter spostare dei giocatori per continuare a dar loro quanto meritino, in termini di futuro e di valori, seppur dietro altri colori, se non altro per riconoscenza nei confronti di chi, con lungimiranza, li ha selezionati, formati e collaborati, curando la loro crescita umana e tecnica e, passo dopo passo, affidando loro la guida delle nostre formazioni. Chiediamo solamente a questi individui di avere l’accortezza, così come da prassi, di contattarci direttamente, visto che siamo sempre stati ben lieti di liberare GRATUITAMENTE i nostri ragazzi che avessero avuto intenzione di cambiare maglia per la Stagione a seguire, così come SEMPRE è stato fatto, al contrario di molte Società che ragionano con il portafogli piuttosto che col cuore.

Non è corretto nè maturo, millantando e promettendo gloria, fomentare, far telefonare, ed infine mandare i genitori dei minorenni e non, fin dentro casa o presso il posto di lavoro dei nostri collaboratori, facendo leva sulla disponibilità e bontà d’animo del nostro staff societario che, sicuramente, non merita questo trattamento ostile alla luce di quanto fatto negli anni per i propri giocatori, trattati come figli, e per l’Acireale Calcio a 5, INTIMANDO l’inserimento in lista di svincolo dei nostri tesserati.

Abbiamo fin dall’inizio inteso la nostra Associazione Sportiva come una grande palestra con una porta aperta (nessuno è obbligato a restare), un gruppo da costruire in casa fin dalla Scuola Calcio con sacrificio e passione da parte degli stessi giocatori, dei tecnici, dei collaboratori, con il prezioso ausilio dei dirigenti e degli allenatori delle Rappresentative, regionale e nazionale, che hanno sicuramente contribuito ad arricchire il nostro percorso di valori umani e tecnici, e non come un album da riempire con le figurine di calcettisti già ben rodati e pronti, seppur di giovane età, per il cui completamento si continua a far uso di minacce, inganni ed un'infima ignoranza dei valori umani e sportivi.

Nel ringraziare i nostri tesserati che andranno via, auguriamo loro le migliori fortune, augurando a noi stessi un futuro pieno di ulteriori soddisfazioni, sportive e non, e di poter continuare a regalare alla nostra città la giusta visibilità nel panorama sportivo regionale e nazionale.... ACIREALE NON SI TOCCA, PERCHE' RESTA SEMPRE UN PEZZO DEL NOSTRO CUORE!

UFFICIO STAMPA A.S.D. ACIREALE CALCIO A 5


ARTICOLI CORRELATI

#Futsalmercato, si chiude una bella storia: Osimani non è più il tecnico del PesaroFano

11/06/2016 ACIREALE Tutte le storie sportive, anche le più belle, hanno un inizio e una fine. Quella fra Roberto Osimani e il Pesarofano è stata ...

#Futsalmercato, Milano: Alan sì. Silveira, Peruzzi e Meni...no. C'è Murdaca

05/06/2016 ACIREALE Torna in campo il Milano Calcio a 5. O meglio, la compagine biancorossa torna a giocare le proprie carte per allestire la migliore rosa che ...

SERIE A2. Regolarizzata l'iscrizione in "zona Cesarini" per l'Acireale: adesso può arrivare Stefano Bosco?

12/07/2015 ACIREALE L’Acireale Calcio a 5 parteciperà al prossimo campionato di Serie A2 e consegnerà regolarmente laacireale c5 ...