Categoria: Regionale

Autore: Redazione

Pubblicato il: 17/08/2020

Letto: 93 volte

Bazzanese, 43 anni e non sentirli. In C2 con Stefano Zazzetta

Bazzanese, 43 anni e non sentirli. In C2 con Stefano Zazzetta

Prosegue il mercato in entrata della Bazzanese e ad arrivare al PalaPeppinoImpastato è una vera e propria icona del futsal emiliano-romagnolo. Stefano Zazzetta ritorna dunque a Bazzano, dove già aveva incantato le tribune vestendo la maglia del leggendario Valsa Futsal, dopo alcune stagioni in forza al Real Panigal. Considerato un po’ un Dorian Gray, dati i 43 anni sulla carta d’identità, ma i molti meno di età biologica, il pivot di Pianoro ha lasciato le seguenti dichiarazioni.

Lasci il Real Panigal dopo molte stagioni. Cosa ti ha convinto ad abbracciare la proposta del ds Canaider?
Diciamo che il ruolo di Canaider è stato determinante: mi ha illustrato un progetto davvero ambizioso a cui non potevo rinunciare. In più, molti componenti della squadra sono miei amici da molto tempo e avevano tanto piacere che io facessi parte del gruppo. Uno su tutti è Ivan Pozzi, assieme a Beppe Meliadò, che giocava con me al Real.

L’ultima volta che hai giocato a Bazzano vestivi la maglia dello storico Valsa Futsal di mister Ghedini. Quanto ti emoziona l’idea di tornare a giocare con alcuni membri di quello squadrone?
Ecco, proprio un altro motivo che mi ha spinto a ritornare a Bazzano è esattamente il ricordo di quel fantastico gruppo Valsa. Abbiamo vinto tanto, ma soprattutto mi ha regalato un insieme di emozioni che mi porto e mi porterò dentro per sempre. Il pensiero di tutti quei bei momenti vissuti insieme mi ha dato un forte input ad abbracciare questo progetto.

Giochi a questo sport a livello alto da tantissime stagioni. Qual è il tuo “segreto” per arrivare a militare in C2 dopo aver compiuto 40 anni?
Sicuramente la genetica aiuta. Inoltre, provo di rimanere sempre allenato, persino durante le pause estive e invernali. Per ultimo, ma sicuramente non per importanza, è la serie di motivazioni psicologiche: la voglia di continuare quanto più possibile a praticare questo meraviglioso sport.


Alessandro Solmi
Ufficio Stampa Bazzanese


ARTICOLI CORRELATI

Bazzanese, un'operazione firmata Canaider: preso Ivan Pozzi

02/07/2020 BAZZANESE Il dg Andrea Canaider non va in vacanza e piazza un altro colpo clamoroso. Arriva a Bazzano Ivan Pozzi. POZZI - Le sue prime parole: ...

Bazzanese, Fava confermato come preparatore dei portieri

26/06/2020 BAZZANESE Continua la presentazione dei protagonisti della stagione 2020/21 per la Bazzanese. Oggi scambiamo due parole con Fabio Fava, che per il ...

Bazzanese: Canaider nuovo diesse. "Saremo protagonisti"

11/06/2020 BAZZANESE È vero che è solamente l’inizio di giugno, ma non è mai troppo presto per scaldare i motori. Dopo la notizia ...

Bazzanese: dopo le uscite, arriva il primo colpo. Preso Martina

09/06/2020 BAZZANESE In casa Bazzanese, arrivano i primi colpi di mercato messi a segno dal Ds Andrea Canaider. A entrare nella grande famiglia ...