Categoria: Regionale

Autore: Redazione

Pubblicato il: 08/09/2020

Letto: 61 volte

Una Bassa United scatenata: tutti i movimenti

Una Bassa United scatenata: tutti i movimenti

Confermato il ds Sorenti Manuel, dopo un anno e mezzo da allenatore della Bassa United, ha iniziato il percorso da Ds nella seconda parte del campionato appena terminato. Il suo compito di quest’estate era sfoltire la rosa, aggregare giovani e soprattutto portare giocatori d’esperienza e, magari, al di sopra della categoria e vedremo nei prossimi giorni se c’è riuscito.

RUGGIERO - Dopo la conferma del ds, arriva il secondo rinnovo: è quello del mister Salvatore Ruggiero, arrivato a metà anno del campionato appena terminato. Una conferma che mette tutti d’accordo, perché prima di essere un grande allenatore, si è rivelato un’ottima persona e siamo tutti fieri di averlo ancora con noi. Le richieste di mercato sono state chiare, che la società ha cercato di esaudire. Sicuri del suo operato, potendolo già eseguire dalla preparazione, cosa che l’anno scorso non è stato possibile, avendo iniziato il campionato in corso e con poco tempo. Facciamo un grosso augurio a lui e tutta la società.

PUZZILLO - Alessandro Puzzillo è il dirigente accompagnatore che darà una mano alla società, essendo già di famiglia. Viene da due anni da allenatore di calcio nella squadra della Bassa United, una grande persona con tanta voglia di imparare. Voluto a grande voce dal ds Sorenti, con cui ha un ottimo rapporto e sarà utile a tutta la società avere un altro dirigente con la Bassa nel cuore.

PARTENZE - Purtroppo arriviamo ai saluti. Fine prestito con Luca Gregorio, un ragazzo veramente bravo e con grandi capacità, purtroppo un po’ chiuso da diversi giocatori e soprattutto con i vari problemi avuti durante l’anno, per la società non è stato facile. Ringraziamo il Bagnolo e auguriamo al giocatore un in bocca al lupo per il proseguimento. Manuel Salomone è arrivato dal Bagnolo, però a titolo definitivo. Pochi minuti per lui, però un ragazzo con tanta voglia di allenarsi e migliorare, sicuramente continuerà a crescere e gli auguriamo di trovare le sue opportunità calcistiche. Laze Haderi saluta dopo un anno di alti e bassi. L’impatto nelle gare del girone di coppa è stato ottimo, poi un po’ di alti e bassi, infine il cambio del mister, che non ha aiutato il giocatore. Lo ringraziamo per tutto quello che ha fatto per questa società e un in bocca al lupo anche a lui. Lascia anche Rikard Zojzi. Un anno con sole due presenze in coppa e poi la squalifica da scontare del campionato precedente di 14 giornate, al rientro, purtroppo, ha dovuto effettuare un intervento al ginocchio. Dopo di che è guarito, ma c’è stata la sospensione del campionato per Covid-19. Facciamo i nostri più sinceri auguri a un grande giocatore dalle ottime qualità. Con amarezza dobbiamo comunicare la non conferma del nostro assist man di quest’anno. La società e Florenc Muca non hanno trovato l'accordo per continuare insieme il prossimo anno. Un giocatore con qualità al di sopra della categoria, al suo primo anno in C2 ha dimostrato di starci e anche alla grande. Con 12 gol in campionato e assist man, chiude il suo anno. Lo salutiamo e facciamo un grosso augurio per il suo futuro. Non volevamo dare questa notizia, ma purtroppo è arrivata la conferma: la società e Kledis Bulaj non continueranno insieme il prossimo anno. Una scelta difficile, ma, non trovando l’accordo con il giocatore, era obbligata. Una persona eccezionale, prima che un atleta. Sempre pronto a sacrificarsi per questi colori, portando sulle spalle un numero pesante: l’11. Lo ringraziamo e sicuramente non sarà un addio, ma un arrivederci. Chiude da capocannoniere con 22 gol. Un abbraccio forte e un augurio con tutto il cuore, per un proseguimento con altri colori che saprà onorare come ha fatto con noi.

MONACO-MONTISCI - Antonio Monaco sarà chiamato a difendere la porta della Bassa anche per il campionato 2020-21. Grande persona e soprattutto un grande giocatore, siamo contenti di averlo ancora con noi. Il secondo a confermare e continuare il percorso iniziato l’anno scorso è Michele Montisci. Un giocatore di grande importanza per questa società. Lo vedremo anche quest'anno a correre come un pazzo e sfiancare le difese avversarie, grande professionista e mai assente.

LEDIO - E arriviamo al nostro 23 Hoxhaj Ledio, classe ’99. Un giovane dalle grandissime capacità e uno dei giovani più promettenti. Sarà ancora protagonista il prossimo anno con le sue giocate e i suoi gol. La società ha scommesso su di lui già dalla Serie D. Sempre presente, l'ultimo a mollare, siamo felicissimi di poter contare ancora su di lui.

PAPARO - La Bassa e Vincenzo Paparo per il terzo anno ancora insieme. La sua esperienza, data da tanti anni passati in questo sport, darà sicuramente una mano al mister. Oltretutto, visti i vari giovani sarà da esempio per loro, aiutandoli in questo cammino insieme.

HILA - Non poteva mancare Renato Hila tra i confermati. La scommessa fatta in Serie D su di lui sta dando i suoi frutti. Un giocatore chiave, dove può e deve migliorare ancora di più. È lui il muro della Bassa, quest’anno la società si aspetta da lui il salto di qualità E siamo convinti che ci darà tante soddisfazioni.

ALIU - Non servono presentazioni per lui. La Bassa e Roberto Aliu ancora insieme per provare a fare il salto di qualità. Rinnovato il prestito dall’Olympia Regium, un grazie a loro per la riuscita della trattativa. Un giocatore richiesto proprio dal mister Ruggiero, che ormai conosce a memoria i vari metodi di gioco. Con la sua esperienza e qualità messa a disposizione della squadra, aiuterà la società ad arrivare là dove non è riuscita l'anno scorso.

BERGHENTI - Un grande ritorno in casa Bassa. Alessandro Berghenti, dopo un anno tormentato dai problemi fisici e lavorativi, ritorna a essere a disposizione del mister Ruggiero. Protagonista in Serie D e soprattutto nella vittoria della coppa con le sue parate, lo potrà essere anche quest’anno insieme al suo compagno di reparto Antonio Monaco. Siamo contenti di riaverlo in famiglia.

CARBOGNANI - New Entry sotto forma di prestito dall’Olympia Regium, che ringraziamo per il buon esito della trattativa. Arriva in Bassa il portiere Giovanni Carbognani, che va a chiudere il reparto portieri. Muove i suoi primi passi nel calcio 5 nelle giovanili della F.lli Bari. Dopo due anni tra Juniores e Under 21, viene aggregato alla prima squadra nella stagione 2016-17 in serie A2, dove riesce a esordire da titolare. L’anno dopo passa in prestito allo Sporting Viano in C1, dove gioca sempre da titolare l’intera stagione, purtroppo però retrocedendo. Decide così di appoggiare il progetto Gennarini, vincendo il campionato in C2, ma, l’anno successivo trova poco spazio in C1, a causa della regola degli Under. Lo accogliamo con entusiasmo, andando a completare un reparto portieri di tutto rispetto per la C2. Non vediamo l’ora di vederlo in campo.

TRIS D’INNESTI - Tre new entry in Bassa, questa volta sono i giovani a far parlare. Scoperti dal ds Manuel Sorenti, in vista dell’obbligo di schierare gli Under, vi presentiamo Marco Mezzadri, classe 2000, Marco Daracchi, classe 2001 e Abdelkarim El Ouai, classe 2000. Tutti e tre arrivano dal calcio e nell'ultimo anno sono stati protagonisti nel campionato amatoriale del CSI di Parma. Mezzadri è un pivot molto bravo tecnicamente, con bel tiro. Vedremo come sarà il suo impatto in un calcio 5 tutto diverso: noi siamo ottimisti. Daracchi è il più giovane dei tre. Gioca da ultimo, forte fisicamente e con tanta voglia d'imparare. El Ouai è il profilo più interessante: ha chiuso l'anno da capocannoniere, con 31 gol in 11 partite. Di nazionalità marocchina e molto forte tecnicamente. Gioca laterale, possiede un gran tiro ed è forte fisicamente. La società scommette su di lui per il presente, ma soprattutto per il futuro. Facciamo un grosso in bocca al lupo a loro per questa nuova esperienza.

DIOP - Arriva in Bassa United il laterale Idrissa Diop. Porta con sé esperienza e utilità, è un ottimo giocatore dalle grandi capacità tecniche e tattiche. Dal 2014 fino al 2019 ha vestito un’unica maglia, quella dei vicini del Cus Parma. Ha voglia di rimettersi in gioco e far vedere che può ancora dire la sua sul campo. Gli facciamo un grosso in bocca al lupo per un l’inizio di quest’avventura.

PALMIERI - Approdano in rossoblù, in prestito dalla Gennarini che ringraziamo per la cordialità dell’operazione, due giovani del loro vivaio dalle grandi potenzialità e, ancora, con grande margine di miglioramento. Il laterale Mattia Palmieri, classe 2000, è molto veloce e si troverà perfettamente con il modulo del mister Ruggiero. E come centrale di difesa Roberto La Ferrara, classe ’99. Un giocatore che seguivamo anche l’anno scorso, dal grande fisico e con ottimi piedi. Facciamo un in bocca al lupo a entrambi e siamo convinti che sapranno ritagliarsi il loro spazio da protagonisti nel campionato che sta per iniziare.

AUREL HOXHAJ - Un grande e gradito ritorno. Aurel Hoxhaj, l’artefice, insieme al fratello Ledio Hoxhaj, della promozione e della coppa di Serie D. L’anno scorso in C2 ha collezionato qualche presenza e inanellato buone prestazioni, ma in breve tempo le nostre strade si erano divise, a causa di piccole incomprensioni sia di campo che extra. La voglia di tornare a competere in campi federali, il cambio di staff e la non conferma di vari giocatori, hanno fatto sì che le strade di Hoxhaj e della Bassa United si incrociassero nuovamente. Il mister aveva bisogno di un ultimo giocatore con abilità tecniche e, soprattutto, con la grinta che molte volte è mancata l’anno scorso. Diamo il ben tornato al nostro 10 e gli facciamo un augurio per un buon campionato.

DELLA GROTTA E SENESE - Come preannunciato ecco le ultime bombe di futsalmercato. In arrivo dalla Serie C1 col Casagrande, due giocatori al di sopra della categoria, grazie al lavoro del ds Manuel Sorenti e del mister Ruggiero. Ecco Domenico Della Grotta e Angelo Senese, due ottimi colpi. Con questi giocatori si va a chiudere il mercato e a definire la rosa composta da 16 giocatori. Non servono presentazioni per i due nuovi arrivati, ma lo faremo lo stesso. Angelo Senese: sette anni nella Reggiana tra Serie B e A2, poi sei mesi in B con l’Arena Montecchio. Successivamente, metà anno in A2 con il Venezia. Per lui anche la Nazionale italiana con la trasferta in Thailandia, due amichevoli a Pesaro e con la nazionale maggiore contro il Vietnam, poi la Serie A2 con il Fratelli Bari, in B con il Mantova e Bagnolo, la C1 con il Baraccalunga e, infine, sempre nella massima categoria regionale con il Casalgrande. Un curriculum di tutto rispetto. Domenico Della Grotta, invece, ha militato tra le fila del Fratelli Bari, Olympia Regium per tre anni, poi col Casalgrande come uno dei protagonisti della vittoria della Coppa Emilia di C2. Infine, quest’ultimo anno in C1 sempre col Casagrande. Gli facciamo un grosso augurio per la loro nuova avventura.


Ufficio Stampa Bassa United